La porta dei sacerdoti. I sarcofagi egizi da Deir El-Bahari

0
799

La mostra espone i preziosi reperti provenienti dalla Collezione Egizia del Musées Royaux d’Art et d’Histoire di Bruxelles col proposito di riportare il visitatore al tempo dell’Antico Egitto, quando i Sacerdoti del tempio di Amon dominavano l’ Egitto meridionale.

Tutti i reperti esposti appartengono ad un periodo poco conosciuto della Civiltà Egizia, il Terzo Periodo Intermedio corrispondente alla XXI Dinastia (1070-900 a.c). Provengono dal Secondo Nascondiglio di Deir el Bahari, comunemente conosciuto come col nome moderno di “Bab el Gasus” che significa “La Porta dei Sacerdoti”, da qui il titolo della mostra.

Si tratta di un’incredibile tomba collettiva scoperta casualmente nel 1891 nella quale furono ritrovati non meno di 450 sarcofagi ed un numero incalcolabile di suppellettili funerarie.

La mostra propone l’esposizione di eccezionali reperti nel loro contesto storico. Un percorso espositivo ricco di testimonianze e documentazioni che guida il visitatore fino alla ‘Sala dei Sarcofagi’, dove potrà ammirare la preziosità e le decorazioni di questi suggestivi manufatti.

Il pubblico potrà osservare e conoscere le principali caratteristiche dei sarcofagi, sia dal punto di vista materico (costruzione, colori, vernici, ecc.) sia dal punto di vista concettuale, legato alla sopravvivenza nell’aldilà com’era concepito dagli egizi della XXI Dinastia.