mercoledì, 22 febbraio, 2017

NUOVO MUSEO ARCHEOLOGICO: IL CONVENTO DI S.MARIA DELLA PIETA’ DEI FRATI...

Il Nuovo Museo Archeologico, cuore del Sistema Museale di Ugento, ha sede nel convento di S. Maria della Pietà dei Frati Minori Osservanti, ubicato tra largo Sant’Antonio e via Roma. Il complesso conventuale, adiacente alla chiesa di Sant’Antonio da Padova, viene edificato nel 1430 per volere del conte Raimondello Orsini del Balzo. La struttura rimane luogo di ritiro e preghiera dell’ordine francescano dei Frati Minori Osservanti fino al 1866 quando è concessa al Demanio dello Stato e adibita a Caserma dei Reali Carabinieri.

Diamante blu e la comunicazione dei bottoni

In questo post presento due personaggi di cui ho già scritto, ma sotto un altro punto di vista, ed uno strano bottone a rebus. Si affronta il problema della comunicazione senza compromettersi troppo. Il bottone è sempre stato, generalmente, nella parte anteriore all’abito e quando qualcuno voleva far sapere una cosa e non la poteva dire, faceva parlare i bottoni.

12 novembre 1516: nascono le moderne poste europee

Cinquecento anni fa, il 12 novembre 1516, il mastro generale di posta Francesco Tasso e suo nipote Giovanni Battista ottennero l’incarico definitivo di gestori e organizzatori unici delle poste dell’Impero asburgico. Il documento, redatto a Bruxelles, porta la firma di Carlo I d'Asburgo, che in quello stesso anno era stato proclamato re di Spagna e che tre anni dopo succederà al nonno Massimiliano I sul trono imperiale col nome di Carlo V. La patente di Bruxelles è il primo e fondamentale atto di Carlo I nel settore postale e riprende e amplia le due precedenti del 1501 e del 1505, concesse a Francesco Tasso dal padre Filippo il Bello, dando così forma definitiva alle regole organizzative delle comunicazioni postali europee. Per tale motivo il documento può a buon diritto essere considerato l’atto ufficiale di nascita delle poste d’Europa.

Cosa può mai dire un bottone?

A Santarcangelo di Romagna dal maggio 2008 è visitabile il primo e l’ unico Museo del Bottone in Italia. Molte persone mi chiedono perché il Museo ha un grande successo attirando tanti visitatori e che cosa trovano in un bottone, oltre alla curiosità della moda e della trasformazione dei modelli e dei materiali.

I doni dei Piccoli musei per la Giornata Nazionale del 18...

Diari, pergamene, fumetti, biscotti, sacchetti di semi, brani musicali… i doni dei piccoli musei ai visitatori per la Giornata Nazionale del 18 giugno

Il bottone di Birkenau

In occasione del giorno della MEMORIA DELLA SHOAH il 27-01-2012 Il Museo mette in primo piano un bottone che è stato trovato a BIRKENAu, nel campo di concentramento in Polonia, a tre km da AUSCHWITZ.