mercoledì, 22 febbraio, 2017

Visite guidate al Museo dei Tasso e della Storia Postale

Le visite guidate gratuite autunnali al Museo dei Tasso raddoppiano. Alle visite guidate rivolte agli adulti si affiancano le visite guidate per i bambini “Sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti: viaggio nel borgo medievale di Cornello”. Domenica 2 ottobre, 6 novembre e 4 dicembre 2016, alle ore 15.00, presso il Museo dei Tasso e della Storia postale (via Cornello 22, Camerata Cornello -Bergamo-), visita guidata gratuita al borgo medievale di Cornello, alla chiesa dei Santi Cornelio e Cipriano e al Museo dei Tasso e della Storia postale.

11esima Giornata Tassiana, un giorno di incontri, studio e aggiornamenti sulla...

11^ Giornata Tassiana, un giorno di incontri, studio e aggiornamenti sulla storia postale e l’attività del Museo, che avrà luogo domenica 4 settembre 2016 a Cornello dei Tasso. All'interno dell'evento, che inizierà alle ore 10.00 nel borgo di Cornello, è prevista, la presentazione da parte del dott. Claudio Ernesto Manzati, presidente dell’Associazione dei Collezionisti Italiani di Francobolli Ordinari, del volume di Giorgio Migliavacca “Compendio di storia delle poste in Italia, dall’antichità al terzo millennio” (ed. C.I.F.O, 2016, con la prefazione di Clemente Fedele) e dell’allestimento della terza sala del Museo dei Tasso dedicata all’evoluzione della scrittura e della comunicazione, grazie alla donazione del Conte Alberto Lonigo. Inoltre, sarà presentato lo stato delle ricerche relative al “Progetto Tasso 2012 – 2017” e le prospettive per il 2017, anno del 500esimo anniversario dalla morte di Francesco Tasso, maestro generale delle poste imperiali asburgiche.

La Storia Postale In rete. Presentazione del catalogo OPAC del Museo...

Il Museo dei Tasso e della Storia postale presenta il lavoro di catalogazione dei propri volumi e periodici dedicati principalmente alla storia della famiglia Tasso, alla storia postale, alla filatelia e alle opere letterarie di Bernardo e Torquato Tasso che sono confluiti in un opac consultabile online alla pagina web del Museo.