Museo della Centuriazione Romana

    0
    837

    Museo della Centuriazione Romana
    Viale Europa 12
    35010 Borgoricco (PD)
    Tel. 049 9336321
    Uff. 049 9337931

    Web: www.museodellacenturiazione.it
    Facebook: www.facebook.com/MuseoCenturiazione
    Twitter: @MuseoCentRom

    Orari:
    Lunedì: aperto su prenotazione
    Martedì e Giovedì: 9.00-12.30
    Mercoledì e Venerdì: 9.00-12.30 e 15.00-18.00
    Sabato: 9.00-12.30 e 15.00-20.00
    Domenica: 10.00-12.00 e 15.00-18.30
    Possibilità di  visite guidate  su prenotazione: tel. 049.9336321- email museo@comune.borgoricco.pd.it

    Costi Biglietti
    Intero € 2,00
    Ridotto € 1,00 (scolaresche, ragazzi dai 7 ai 14 anni e adulti sopra i 65 anni)
    Gratuito (Accompagnatori scolaresche, bambini fino ai 6 anni, disabili e accompagnatori)

    Il Museo della Centuriazione Romana ha sede a Borgoricco (Padova), nel Centro Civico progettato da Aldo Rossi, architetto di fama internazionale. Il Museo fa capo ed è strettamente legato al territorio a nord-est di Padova, ancor oggi contraddistinto dalla centuriazione attuata nella seconda metà del I sec. a.C., una delle maggiormente conservate e riconoscibili  di tutto il mondo romano. I materiali provengono proprio da questo territorio e risalgono prevalentemente all’età romana, ma sono testimoniate anche l’età pre-protostorica e post-antica. L’esposizione si articola in quattro sale e due vetrine nel foyer al primo piano attraverso un percorso scientifico cronologico e tematico che inizia con le prime testimonianze di età preistorica, prosegue analizzando diversi argomenti legati alla suddivisione agraria di età romana, alla vita quotidiana in ambito rurale, all’allevamento, all’agricoltura, al commercio e alle attività produttive e si conclude con le testimonianze di insediamento in epoca medievale e rinascimentale. La presentazione dei materiali  archeologici è completata da pannelli colorati e arricchita da alcune ricostruzioni, come quella del telaio per la filatura, della fornace per la cottura dei laterizi e dell’aratro, che contribuiscono a rendere immediatamente fruibili e comprensibili anche ad un pubblico non specialista i diversi temi affrontati.

    La disponibilità di spazi appositamente progettati permette di dedicare una sala alla didattica, indirizzata non solo alle scolaresche, ma anche ad adulti e bambini, cui sono dirette innumerevoli proposte di attività e laboratori concentrati prevalentemente durante i fine settimana. Altre sale e lo spazio del foyer all’ultimo piano vengono utilizzati per le mostre temporanee, mentre nel teatro e nella sala polivalente si svolgono seminari, convegni, proiezioni e spettacoli.

    Silvia Cipriano
    (Direttore Scientifico del Museo della Centuriazione Romana)